Comunità Fraternità - Area dipendenze

SERVIZIO ACCOGLIENZA

Per accedere ai servizi Area Dipendenze di Comunità Fraternità:

. Scaricare il Modulo Richiesta Inserimento
. Compilarlo in tutte le sue parti
. Allegare la relazione del servizio inviante
. Inviare ad [email protected] o via fax al 030.7282785

Per informazioni contattare la Dott.ssa Annalisa Angoscini al 335.6194763

Attuali posti disponibili nell’Area Dipendenze:

0

 

Attuali persone in lista d’attesa per accedere ai servizi Area Dipendenze

23

Immagine1

La fase dell’accoglienza è gestita da un servizio apposito, che fa capo alla responsabile dott.ssa Annalisa Angoscini che risponde al numero telefonico 335.6194763 ed alla mail dedicata: [email protected] oltre che a quella personale [email protected]

Il servizio di accoglienza riceve tutte le richieste, le valuta, le seleziona e le indirizza al servizio più idoneo per il trattamento del caso; può inviare ad altri servizi in caso di incompatibilità con le unità di offerta della cooperativa. Il percorso di accoglienza si attiva al momento della ricezione della documentazione richiesta; entro 15 giorni avviene il primo contatto e si organizza un primo colloquio con l’utente presso la sede dell’accoglienza tenuto in presenza della Psichiatra e dell’educatrice responsabile del servizio.

Obiettivo di tale colloquio è la conoscenza delle motivazioni e dei bisogni del soggetto, a completamento del materiale inviato dal suo servizio.

Il Servizio Accoglienza se il risultato del primo colloquio risulta essere positivo richiede la documentazione necessaria all’ingresso, inserisce l’utente in lista d’attesa e stabilisce approssimativamente una data di ingresso prima della quale verrà organizzato un secondo incontro di conoscenza tra servizio inviante ed utente segnalato, con il coordinatore della struttura che l’accoglienza pensa più idonea all’inserimento. Durante l’incontro sarà possibile visitare fisicamente la struttura, sia per l’interessato, sia per gli eventuali familiari presenti, accompagnati dal responsabile o da un operatore da lui incaricato. La lista d’attesa è costantemente aggiornata, in base ai vari movimenti all’interno delle nostre strutture e rispetto ad eventuali cambiamenti e/o ripensamenti da parte degli enti invianti o dell’interessato.

In caso di parere negativo all’inserimento, ne viene data risposta scritta entro 15 giorni, specificandone i motivi.

Per gli ospiti provenienti dal circuito penale può essere effettuato un colloquio presso le carceri.

COMUNITA’ TERAPEUTICA RESIDENZIALE IL PLATANO

il nostro servizio

SERVIZIO DI TRATTAMENTO SPECIALISTICO PER PAZIENTI IN COMORBILITA’ PSICHIATRICA
SETTORE AREA DIPENDENZE DELLA COOPERATIVA SOCIALE COMUNITA’ FRATERNITA’

Nel caso della struttura in oggetto, l’intervento è rivolto ad un massimo di 15 maschi maggiorenni con certificazione di tossicodipendenza, rilasciata da servizio pubblico o privato accreditato, nella quale sia specificata la comorbilità psichiatrica, per un bacino di utenza che abbraccia preferenzialmente il territorio della regione Lombardia, nello spirito di facilitare un rapporto diretto e costante con l’ente inviante e di rispondere alle esigenze del territorio nel quale la struttura è inserita. E’ tuttavia possibile anche l’accesso a situazioni particolari di persone provenienti da altre regioni, dopo attenta valutazione del progetto con i servizi segnalanti.

DSC03310

COMUNITA’ TERAPEUTICA RESIDENZIALE LA FARNIA

il nostro servizio

SETTORE AREA DIPENDENZE DELLA COOPERATIVA SOCIALE COMUNITA’ FRATERNITA’
SERVIZIO DI TRATTAMENTO SPECIALISTICO PER PAZIENTI IN COMORBILITA’ PSICHIATRICA

Nel caso della struttura in oggetto, l’intervento è rivolto ad un massimo di 10 maschi maggiorenni con certificazione di tossicodipendenza, rilasciata da servizio pubblico o privato accreditato, nella quale sia specificata la comorbilità psichiatrica, per un bacino di utenza che abbraccia preferenzialmente il territorio della regione Lombardia, nello spirito di facilitare un rapporto diretto e costante con l’ente inviante e di rispondere alle esigenze del territorio nel quale la struttura è inserita. E’ tuttavia possibile anche l’accesso a situazioni particolari di persone provenienti da altre regioni, dopo attenta valutazione del progetto con i servizi segnalanti.

DSC03311

COMUNITA’ TERAPEUTICA RESIDENZIALE IL FRASSINO

il nostro servizio

SERVIZIO PEDAGOGICO RIABILITATIVO PER LE TOSSICODIPENDENZE con modulo per ALCOL E POLIDIPENDENZE
SETTORE AREA DIPENDENZE DELLA COOPERATIVA SOCIALE COMUNITA’ FRATERNITA’

L’Unità di Offerta “IL FRASSINO” ha una capacità ricettiva di 24 posti letto, di cui 16 per l’intervento pedagogico-riabilitativo per problemi di dipendenza da droghe ed 8 per il trattamento specialistico per alcolismo e polidipendenza (Decr. 436 del 29/8/13 ASL di Brescia). In particolare 15 posti letto (di cui 10 pedagogici e 5 per modulo specialistico, sono accreditati presso il SSR della Regione Lombardia (Ddg 8808 del 2/10/13), a contratto con l’ ASL di Brescia.
I restanti 9 posti letto autorizzati al funzionamento (6 pedagogici + 3 specialistici) sono disponibili per la cura di pazienti inviati da altre regioni o con compartecipazione di spesa.

P1060427

La Romiglia, L'Agrifoglio e Il Carpino

il nostro servizio

Struttura educativo-assistenziale per giovani e adulti in difficoltà e a rischio di emarginazione sociale. Trattamento terapeutico-educativo-assistenziale con una minore intensità rispetto al modello della comunità-alloggio. Gli interventi si focalizzano sul monitoraggio medico/psichiatrico (eventualmente anche Psicologico), sul monitoraggio infermieristico educativo sull’assistenza igienica (ambientale e personale) e sulle attività ricreazionali.
Presenza educativa dedicata agli alloggi di 20 ore settimanali, dal lunedì al venerdì. La struttura è comunque inserita in un contesto comunitario, per cui è garantita la presenza educativa 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno.
Adulti dai 18 anni in su con disagio sociale (emarginazione) e psichico (disturbi psichici e ritardo mentale)
L’equipe è composta da due educatori professionali. Ci si avvale, a seconda dei casi, dell’ausilio di un infermiere (per preparare le terapie, contatti con il medico di base, visite mediche…). L’equipe, inoltre, collabora con una psichiatra e uno psicologo. Sono presenti volontari con mansioni animative.
Gli obiettivi del servizio sono di fornire una sistemazione abitativa stabile (eventualmente a tempo indeterminato) e il raggiungimento e il mantenimento di un livello soddisfacente di benessere psichico e di buon funzionamento sociale.

DSC03308

Grazie ai suoi 25 anni di esperienza nel settore delle dipendenze, Comunità Fraternità apre il primo spazio dedicato esclusivamente ad accogliere chi ha problemi legati alla ludopatia, al gioco d’azzardo e a quei disturbi dovuti  all’eccessivo utilizzo delle nuove tecnologie.

Nasce Spazio Off.

Contatti

Comunità terapeutica residenziale Il Platano
Via Trepola n. 195 – 25035 Ospitaletto (BS)
Tel. 030.7282728 – Fax 030.7282785

Responsabile: E.P. Fabio Alessandrini
Cell. 334.1124153
E-mail: [email protected]

Comunità terapeutica residenziale La Farnia
Via Trepola n. 195 – 25035 Ospitaletto (Brescia)
Tel. 030.7282728 – Fax 030.7282785

Responsabile: Dott.ssa Benedetta Verità
Cell. 339.2123365
E-mail: [email protected]

Comunità terapeutica residenziale Il Frassino
Via Della Tecnica n. 36 – 25039 Travagliato (Brescia)
Tel. 030.7282756 – Fax 030.7282799

Responsabile: dott. Ovidio Formenti
Cell. 335.6194556
E-mail: [email protected]

Appartamenti per l’autonomia: La Romiglia, L’Agrifoglio e Il Carpino
Via Trepola n. 195 – 25035 Ospitaletto(BS)

Responsabile: Dott. Nicola Naboni
Cell. 375.5489387
E-mail: [email protected]